martedì 25 agosto 2015

Academia Obscura, il lato irriverente dell'accademia

La vita del ricercatore non è fatta solo di pipette colorate e criptici noiosissimi tomi, anzi, a volte proprio quelle letture sono fonte di ilarità o quanto meno di perplessità.
A chi, infatti, non è capitato di sorridere leggendo un titolo come Vedere Gesù nel toast, o quanto meno di chiedersi se si tratta di una ricerca sulla pareidolia o dell'ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo.
Certi articoli danno anche origine a delle accese e goliardiche discussioni su Twitter, come lo studio su quanta pressione produce un pinguino nello sforzo di defecare che ha avuto quantomeno il merito di lanciare il popolarissimo hashtag #PenguinPoop, ovvero cacca di pinguino.

Nella vita di un dottorando, insomma, i momenti frivoli non mancano e Glen Wright ha deciso di raccoglierli prima in un sito,  Academia Obscura, e poi in un libro che verrà pubblicato se Glenn riuscirà a raggiungere la somma necessaria.
Anzi, se volete partecipare al crowfunding e ottenere in cambio una copia del libro con il vostro nome stampato sopra come benefattore, potete farlo subito attraverso Unbound.

Nell'attesa vale la pena di unirsi agli oltre 17.500 follower di Glenn su Twitter e lasciarsi coinvolgere dalle sue sfide goliardiche destinate agli accademici.
La più popolare, quella che ha segnato il suo successo, è #AcademicsWithCat che raccoglie centinaia di foto di gatti con i loro scienziati.
Ma Glen ha diversi hashtag nel suo repertorio, quasi uno a settimana , alcuni lanciati da lui, altri dalla comunità che si stringe attorno ad @AcademiaObscura.
Una comunità che, per dirla con le parole di Glen: "offre uno sguardo irriverente all'interno della Torre d'avorio e prova che la vita universitaria non è fatta solo di aria stantia, toppe sui gomiti e uomini ingrigiti".


di Cristina Rigutto

Ricevi gli aggiornamenti via email

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Master in Comunicazione delle Scienze Università di Padova
2014